ASCOLI PICENO -Le parole di mister Stellone alla vigilia della trasferta per Pescara che vedrà i bianconeri impegnati nel match valevole per la 26esima giornata del campionato di Serie B.

“L’aspetto positivo di non aver giocato contro la Cremonese è che abbiamo avuto una settimana in più per lavorare – afferma l’allenatore bianconero – Guardando la classifica è stato meno positivo anche se ci sono a disposizione tanti punti, il Pescara cercherà di uscire dai bassi fondi, una vittoria per noi darebbe il giusto entusiasmo per le prossime partite. La formazione? Squadra che non perde non si cambia, scherzi a parte dovrei confermare quella che avevo annunciato la settimana scorsa. Sankoh? Contiamo di rimetterlo a livello degli altri il prima possibile, è normale che non sia al massimo della forma non giocando da tanti mesi. Ruoterò più giocatori possibili anche perché giocheremo ogni tre giorni, per ogni partita analizziamo diversi aspetti. Loro fino a tre mesi avevano una classifica che faceva pensare ad altri obiettivi, noi dobbiamo pensare a noi però, come Ascoli dobbiamo ambire ad altro rispetto a quello che dice la classifica adesso. Noi ci teniamo tantissimo, oltre che per la classifica perché è un derby molto sentito, se arriva una vittoria con una bella prestazione fa sempre piacere ad un allenatore ma domani conterà soprattutto vincere”.

“Il Pescara non sta attraversando un buon periodo per quel che riguarda i risultati – continua Stellone – vengono da tre sconfitte consecutive ma noi dobbiamo pensare a noi, dobbiamo pensare a mettere in pratica quello che stiamo facendo il prima possibile, servirà rabbia e cattiveria per portare a casa il risultato in una partita che non sarà sicuramente facile. Oggi guardando la classifica sembra che stiamo attraversando un periodo negativo ma abbiamo due partite in meno, domani conterà il risultato più della prestazione, non deciderà nulla per gli obiettivi. Ninkovic? Ha saltato un giorno di allenamento ma non sarà questo a farmi decidere se giocherà dall’inizio o a partita in corsa. E’ un mese che si parla di Coronavirus, il mio pensiero è tutti o nessuno, non è giusto che alcuni giochino e altri no, alcuni a porte chiuse ed altre no, o blocchiamo tutto o niente. Noi ci alleniamo tutti i giorni per mettere intensità, cosa che serve la domenica, tutti vogliono vincere, la differenza la fa come si prepara una partita, e su questo devo fare i complimenti ai miei ragazzi che stanno dando più di quello che pensavo”.

L’allenatore del Pescara Nicola Legrottaglie ha dichiarato che i suoi daranno il 300%: “Dobbiamo fare punti, la mia mentalità che bisogna vincere in ogni gara e domani con l’Ascoli partiremo con questo obiettivo. Fanno del gioco diretto la loro peculiarità, con aggressività e ripartenze, dovremo essere bravi nella gestione della palla, commettendo pochi errori tecnici ed essendo molto bravi nelle transizioni negative”.

Sono 22 i convocati, indisponibili Beretta, Matos, Pinto, Ranieri, Rosseti e Sankoh: Leali, Marchegiani, Novi; Andreoni, Brosco, De Alcantara, Ferigra, Gravillon, Pucino, Sernicola, Valentini; Brlek, Cavion, Covic, Eramo, Padoin, Petrucci, Piccinocchi; Morosini, Ninkovic, Scamacca, Trotta.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.