ASCOLI PICENO – L’8 Marzo, in occasione della giornata internazionale dei diritti della donna, l’Associazione Italiana Calciatori in collaborazione con la Lega Serie A, Lega B, Lega Pro e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Pari Opportunità, promuove l’iniziativa #FACCIAMOGLIUOMINI, volta alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne.

Il video 

L'8 marzo iniziativa #FACCIAMOGLIUOMINI

L’8 Marzo, in occasione della giornata internazionale dei diritti della donna, l’Associazione Italiana Calciatori in collaborazione con la Lega Serie A, Lega B, Lega Pro e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Pari Opportunità, promuove l’iniziativa #FACCIAMOGLIUOMINI, volta alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne.Durante la prossima giornata di campionato, il mondo del calcio scenderà in campo per invitare gli uomini a fare gli uomini. Prima dell’inizio di ogni match sarà esposto uno striscione con il claim “FACCIAMO GLI UOMINI”, accompagnato dal simbolo della campagna: il Narciso.Un fiore stupendo scelto per le sue varie connotazioni e per ciò che rappresenta, che vuole diventare simbolo di un’idea diversa dell’uomo, fino a stravolgere l’accezione negativa del termine narciso per renderlo un simbolo di rispetto.Sarà quindi il calcio italiano, nonostante la delicata e preoccupante situazione legata al Covid19 che sta colpendo il nostro Paese, a farsi portavoce di un messaggio di sensibilità, di attenzione e di rispetto nei confronti delle donne.Il progetto #FACCIAMOGLIUOMINI è realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Per Le Pari Opportunità e con il patrocinio di FIGC, LEGA SERIE A, LEGA B, LEGA PRO, LEGA NAZIONALE DILETTANTI, AIAC, AIA ed ICS.#FACCIAMOGLIUOMINI mira alla comunicazione preventiva e all’educazione dell’uomo, agendo su chi ha sbagliato, affinché prenda piena coscienza del gesto compiuto e possa riflettere sul proprio vissuto. Parola chiave di #FACCIAMOGLIUOMINI è Rispetto, che è anche FAIR PLAY, ovvero il comportamento rispettoso delle regole, dentro e fuori dal campo. Rispetto come concetto all’apparenza semplice e conosciuto da tutti, ma che in realtà si sta perdendo pian piano in una società che discrimina e non garantisce le stesse opportunità nei rapporti sociali e umani.Balata – Il presidente della Lega B Mauro Balata commenta così questa iniziativa: “Vogliamo con questa iniziativa sensibilizzare l’opinione pubblica su un problema vergognoso e ancora troppo diffuso. Nostro dovere non voltarci dall’altra parte e far finta di nulla. Il calcio per questo è uno strumento molto utile per veicolare messaggi positivi, di rispetto e di condanna di ogni forma di violenza fisica e verbale. La Lega B è quotidianamente impegnata a veicolare piccoli gesti come questo dal quale possa nascere responsabilità nei comportamenti e attenzione verso le ingiustizie”Madrina di #FACCIAMOGLIUOMINI è Elena Sofia Ricci, coinvolta da AIC dopo le sue dichiarazioni di gennaio in merito ad una violenza subita da bambina.

Gepostet von Ascoli Calcio 1898 FC SpA am Freitag, 6. März 2020

 

Durante la prossima giornata di campionato, il mondo del calcio scenderà in campo per invitare gli uomini a fare gli uomini. Prima dell’inizio di ogni match sarà esposto uno striscione con il claim “FACCIAMO GLI UOMINI”, accompagnato dal simbolo della campagna: il Narciso.

Un fiore stupendo scelto per le sue varie connotazioni e per ciò che rappresenta, che vuole diventare simbolo di un’idea diversa dell’uomo, fino a stravolgere l’accezione negativa del termine narciso per renderlo un simbolo di rispetto.

Sarà quindi il calcio italiano, nonostante la delicata e preoccupante situazione legata al Covid19 che sta colpendo il nostro Paese, a farsi portavoce di un messaggio di sensibilità, di attenzione e di rispetto nei confronti delle donne.

Il progetto #FACCIAMOGLIUOMINI è realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Per Le Pari Opportunità e con il patrocinio di FIGC, LEGA SERIE A, LEGA B, LEGA PRO, LEGA NAZIONALE DILETTANTI, AIAC, AIA ed ICS.

#FACCIAMOGLIUOMINI mira alla comunicazione preventiva e all’educazione dell’uomo, agendo su chi ha sbagliato, affinché prenda piena coscienza del gesto compiuto e possa riflettere sul proprio vissuto. Parola chiave di #FACCIAMOGLIUOMINI è Rispetto, che è anche FAIR PLAY, ovvero il comportamento rispettoso delle regole, dentro e fuori dal campo. Rispetto come concetto all’apparenza semplice e conosciuto da tutti, ma che in realtà si sta perdendo pian piano in una società che discrimina e non garantisce le stesse opportunità nei rapporti sociali e umani.

Balata, presidente della Lega B Mauro Balata commenta così questa iniziativa: “Vogliamo con questa iniziativa sensibilizzare l’opinione pubblica su un problema vergognoso e ancora troppo diffuso. Nostro dovere non voltarci dall’altra parte e far finta di nulla. Il calcio per questo è uno strumento molto utile per veicolare messaggi positivi, di rispetto e di condanna di ogni forma di violenza fisica e verbale. La Lega B è quotidianamente impegnata a veicolare piccoli gesti come questo dal quale possa nascere responsabilità nei comportamenti e attenzione verso le ingiustizie”

Madrina di #FACCIAMOGLIUOMINI è Elena Sofia Ricci, coinvolta da AIC dopo le sue dichiarazioni di gennaio in merito ad una violenza subita da bambina.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.