ASCOLI PICENO – Un secondo caso di positività al coronavirus ad Ascoli. Si tratta di un dipendente comunale il quale al momento è in isolamento nella sua abitazione.

Come il precedente caso, anche l’uomo potrebbe aver contratto l’infezione nel Nord Italia, dove si sarebbe recato a sciare, nonostante vi fosse già stata la diffusione del virus in alcune zone del nord. Sembra che per il suo lavoro e anche per la sua vita sociale abbia avuto diversi contatti.

Come da prassi si sta procedendo a verificare tutte le persone che sono state a contatto con il dipendente, e si presume che si proceda verso una quarantena abbastanza ampia di lavoratori comunali.

“Sicuramente bisogna attenersi scrupolosamente a quello che è stato detto, dobbiamo combatterlo solo con regole stringenti, stare a casa, meno contatti possibili altrimenti si rischia di vanificare gli sforzi di tutti” afferma il direttore sanitario dell’Area Vasta 5 Cesare Milani.

Presto aggiornamenti.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.