ASCOLI PICENO – In  una  complessa emergenza legata al Coronavirus,   le 530 farmacie della regione marche  stanno dimostrando la validità di  un  modello organizzativo che è esempio di efficacia ed efficienza nel rispondere ai bisogni dei cittadini.

“Il  servizio di consegna dei farmaci a domicilio   offerto da Federfarma in collaborazione con la Croce Rossa Italiana sta dando positivi risultati” ricorda Gianni D’Aurizio presidente di Federfarma Ascoli .

Prosegue “anche in questa difficile situazione le nostre farmacie   si sono prodigate per confermarsi  un punto di riferimento sanitario sul territorio ampliando orari di apertura e modificando i  turni,  in molti casi per far fronte alla carenza di disinfettanti,    hanno allestito nei propri laboratori gel disinfettanti secondo le norme della Farmacopea italiana”.

L’impegno di D’Aurizio è chiaro “continueremo ad impegnarci in ogni modo possibile per rassicurare la popolazione   , comprensibilmente disorientata di fronte a un’emergenza sanitaria così dirompente”.

“In questa complessa situazione la farmacia continua ad essere primo punto di contatto tra cittadini e sistema sanitario, in tale ottica, fin dai primi giorni – è il vice presidente Stefano Strozzieri  a dire che “ abbiamo diffuso con linguaggio chiaro informazioni autorevoli e puntuali sulla prevenzione e sui corretti comportamenti da adottare per contenere il contagio, contribuendo ad alleviare la pressione sul Servizio Sanitario Nazionale e riducendo il numero di accessi impropri ai pronto soccorso”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.