ASCOLI PICENO – I fine settimana sono cambiati nel Piceno e non solo.

Ad Ascoli, solitamente, strade e centro storico si affollavano di persone, provenienti anche da Comuni limitrofi. Ristoranti, bar e pub aperti a giovani e famiglie. Musei e teatri cittadini a disposizione degli appassionati e dei cittadini. Anche le chiese per i fedeli. E, ovviamente, anche i centri commerciali erano solitamente pieni per acquisti e non solo.

Ora, data l’emergenza Coronavirus, è tutto diverso per forza di cose. Locali chiusi e poche persone in strada in auto o a piedi. Aperti solo i supermercati, anche quelli all’interno dei centri commerciali con, però, il resto dei negozi rigorosamente chiusi dopo le ultime disposizioni emesse dal Governo nel Decreto per contenere il contagio del Covid-19.

Fa, quindi, effetto vedere “desolato” il centro commerciale L’Oasi ad Ascoli Piceno oggi, sabato 21 marzo. Aperto solo il supermercato dove si entra uno per volta, con mascherine e guanti, per acquistare generi alimentari e beni di necessità.

Gli ascolani rispettano in maniera diligente le disposizioni all’interno del centro commerciale, come visibile dal filmato della nostra Chiara Poli, ma fa comunque effetto vedere un luogo che solitamente brulicava di persone e acquirenti così “vuoto”.

Ma le regole per tutelare la nostra salute, in particolare delle persone più deboli, sono chiare ed è giusto rispettarle.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.