SPINETOLI – Un’agenda emozionale su cui annotare giorno dopo giorno sensazioni, ricordi, stati d’animo. Ma anche incertezze, paure. Per superarle, con l’aiuto degli esperti, e ricominciare con più slancio ad affrontare il futuro.

“Si parte sempre da zero” è l’ultimo progetto della Locanda del Terzo Settore ‘Centimetro Zero’ di Spinetoli, il ristorante sociale realizzato insieme alla Fondazione Carisap, dove lavorano ragazzi con varie disabilità intellettive, ora chiuso come tutti i locali pubblici.

Un isolamento “che potrebbe vanificare anni di lavoro” secondo gli operatori. Il diario è rivolto a tutti ma pensato per i giovani della locanda sociale. Gli stessi citati dal presidente Mattarella nel discorso di fine anno come esempio di integrazione, dopo il dono della sedia con la scritta “Quando perdiamo il diritto di essere differenti, perdiamo il privilegio di essere liberi”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.