ASCOLI PICENO – Di seguito una nota informativa in merito alle nuove disposizioni relative ai certificati di esenzione alle spese sanitarie per reddito, in scadenza il 31 marzo.

Contesto di riferimento Le esenzioni per età e reddito e disoccupazione e reddito scadono il 31 marzo di ogni anno. II Mef ogni anno individua coloro che posseggono i requisiti e li inserisce in appositi elenchi a disposizione della Regione che a sua volta le inserisce nei sistemi informativi a disposizione delle Aziende Sanitarie e dei medici. La Regione Marche, con la Dgrm 313/2018, ha stabilito che le esenzioni per età e reddito autocertificate da soggetti con più di 65 anni non hanno scadenza. Queste iniziative evitano che una grossa mole di coloro che ne hanno diritto debbano andare allo sportello a richiedere l’attestato di esenzione; rimane però la necessità di presentarsi allo sportello da parte di coloro che hanno una esenzione in scadenza e ne posseggono ancora i requisiti (rinnovo) e da parte di chi presenta per la prima volta l‘autocertificazione (nuovo rilascio). 

Rinnovi La validità dei Certificati di esenzione per reddito, rilasciati a seguito di autocertificazione effettuata nel corso dell’anno 2019, con scadenza 31 marzo è prorogata fino al 31 luglio, fatta salva la responsabilità degli assistiti di avvalersene fintanto che rimangono invariate le condizioni di reddito e status autocertificate dagli stessi

Nuovo rilascio – procedura email Per gli assistiti che non risultano inseriti nel nuovo elenco degli esenti trasmesso dal Mef, valido dal 1° aprile 2020, e che non avevano presentato autocertificazioni nel corso dellanno 2019, ma che ritengono di avere titolo all’esenzione per reddito, è stato concordato con la Direzione Generale Asur: di istituire delle caselle di posta elettronica dedicate, una per ciascuna Area Vasta, alle quali gli assistiti possono inviare le autocertificazioni. Sulla base di quanto stabilito dall‘art. 8, comma 16, della Legge 537/1993, gli assistiti che rilasciano l’autocertificazione, devono fare riferimento ai redditi relativi all’anno precedente. Tutte le autocertificazioni rilasciate agli Uffici preposti delle Aree Vaste dell’Asur sono sottoposte a: verifica direttamente da parte del Ministero dell’Economia e Finanze (Mef) che, periodicamente, comunica allAsur le somme da recuperare qualora le verifiche abbiano avuto un esito negativo

Modalità di presentazione per posta elettronica dell’autocertificazione 

Ecco di seguito gli indirizzi email per ciascuna Area Vasta. 

Area Vasta 1 certreddito.avi@sanita.marche.it Area Vasta 2 certreddito.av2@sanita.marche.it Area Vasta 3 certreddito.av3@sanita.marche.it Area Vasta 4 certreddito.av4@sanita.marche.it Area Vasta 5 certreddito.av5@sanita.marche.it 

A seguito della trasmissione via mail dellautocertificazione, gli uffici competenti, al rilascio delle esenzioni delle Aree Vaste dellAsur, procedono all’effettuazione delle seguenti operazioni: 

  • verifica della corretta e completa compilazione del modello;
  • verifica che il documento di identità del dichiarante sia in corso di validità;
  • verifica che la Tessera Sanitaria del beneficiario e del dichiarante siano in corso di validità e che coincidano con quelle registrate nell’Anagrafe Regionale Centralizzata Assistiti (Arca);
  • inserimento dei dati in Arca, stampa del Certificato di esenzione, una volta sottoscritto il Certificato di esenzione viene inviato al richiedente

Di seguito il pdf contenente il modello di autocertificazione (allegato 1) e la nota informativa: Autocertificazione esenzione da reddito

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.