ASCOLI PICENO – “Quest’oggi ho parlato con il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, per sollecitarlo affinché i dodici laboratori privati che hanno già dato l’ok per effettuare l’analisi dei tamponi, tra i quali figura anche un laboratorio ascolano, possano avviare la loro attività nel minor tempo possibile”. Così in una nota il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti, il primo aprile.

“Ringrazio il Presidente per aver dato la sua disponibilità: il laboratorio ascolano si è già messo a disposizione e domani, 2 aprile, dovrebbe procedere con alcuni tamponi di prova. Siamo in attesa di un accordo definitivo e dei successivi risultati, ma se tutto andrà come deve e come tutti noi ci auguriamo presto anche questo laboratorio privato potrà iniziare a effettuare i tamponi sul nostro territorio. E questo sarebbe molto importante, perché darebbe una risposta concreta a tutta la comunità ascolana. Da un lato permetterebbe infatti di aumentare il quantitativo di tamponi che potrebbero essere processati nella nostra provincia, con una possibilità iniziale di effettuare almeno 100 tamponi al giorno” aggiunge il primo cittadino.

“Dall’altro, come conseguenza – aggiunge il sindaco – ridurrebbe il rischio di possibili contagi in tutto il territorio. In questo momento di profonda emergenza, ritengo sia fondamentale che tutti, pubblico e privato*collaborino per la tutela e la salvaguardia della salute dei nostri cittadini”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.