ANCONA – Una nota dell’agenzia di stampa Dire.

“L’idea di oggi che la sanità debba essere nazionale io la trovo pericolosissima perché non riesco a immaginare uno Stato centrale che sia in grado di organizzare al meglio sul territorio un servizio così delicato e così importante”: Lo ha detto il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, ieri sera alla trasmissione radiofonica Zapping su Rai Radiouno.

È sempre di ieri la proposta di Andrea Orlando, vicesegretario nazionale Pd (stesso partito del governatore), di riportare la gestione della sanità in mano allo Stato. “È una specie di illusione che centralizzando si riformano le cose – continua Ceriscioli – È vero che in un’emergenza occorre superare i confini delle singole Regioni ma la sanità è regionale nella gestione mentre è nazionale negli indirizzi e le linee guida. Io sono invece convinto che la sanità italiana sia sotto finanziata da molti anni. Basta fare i confronti con le medie europee ed rapporti Pil/investimenti in sanita’.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.