ANCONA -Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport ha emanato un decreto che prevede una indennità di 600 euro a favore dei collaboratori sportivi per il mese di marzo.

Il decreto prevede che l’indennità venga riconosciuta ai titolari di rapporti di collaborazione, già in essere alla data del 23 febbraio e ancora pendenti al 17 marzo, presso le Federazioni Sportive Nazionali, Enti di Promozione Sportiva, Discipline Sportive Associate nonché con Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche iscritte nel Registro. È inoltre espressamente prevista una priorità per i collaboratori sportivi che nel periodo d’imposta 2019 non abbiano percepito compensi superiori a 10.000 euro complessivi.

La domanda dovrà essere compilata esclusivamente attraverso la piattaforma informatica che sarà attiva dalle ore 14 di oggi, martedì 7 aprile, sul sito di Sport e Salute.

L’indennità sarà erogata direttamente da Sport e Salute sul conto corrente indicato dal richiedente in fase di presentazione della domanda. Le indennità saranno erogate sino a concorrenza del fondo di 50 milioni di euro riconosciuti alla Società per l’erogazione delle indennità.

Per ricevere informazioni ulteriori, in attesa che la piattaforma sia online, è possibile scrivere all’indirizzo mail curaitalia@sportesalute.eu

“Una misura importante a favore del sistema produttivo marchigiano – afferma il presidente Luca Ceriscioli – che contempla l’attività sportiva e la promozione dello sport come leve fondamentali di crescita e coesione della comunità così duramente provata dall’emergenza sanitaria. E’ fondamentale dare un minimo di reddito a coloro che lavorano su questo fronte tenendo conto del peso rilevante che sport e attività sportiva hanno per il territorio marchigiano. Tanti i progetti portati avanti anche dalla Regione, che crede fermamente nello sport, e visto il blocco dei campionati, delle attività sportive sia amatoriali che agonistiche, questo decreto rappresenta un contributo importante per sostenere coloro che operano nel mondo dello sport.  Un indennizzo è importante per di chi si impegna per la promozione sportiva che ci auguriamo possa ripartire quanto prima perché lo sport è un elemento prezioso per la vita della comunità marchigiana”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.