ANCONA – Di seguito una nota condivisa di Sap, Unarma, Sappe e Conapo (sindacati delle Forze dell’Ordine)

Era il 18 marzo quando i Segretari Regionali Marche, Luca Bartolini (Sap), Paolo Petracca (Unarma Asc) e Daniele Sbarazza (Conapo), scrissero una lettera rivolta al Presidente Luca Ceriscioli.

La richiesta era quella di sottoporre a tampone tutti operatori delle FF.OO. e Soccorso Pubblico, per verificarne la positività al Covid-19.

Ad oggi, 8 aprile, non avendo ancora ricevuto risposta da Ceriscioli, i segretari dei Sindacati, ai quali si è aggiunto Nicandro Silvestri (Sappe), hanno scritto una nuova comunicazione rivolta al Governatore Ceriscioli volta a sollecitare i controlli richiesti.

“I Sindacati regionali, S.A.P. – Sindacato Autonomo della Polizia di Stato, UNARMA A.S.C. Associazione Sindacale Carabinieri, , CO.NA.PO. Vigili del fuoco, anche il S.A.P.PE. della Polizia Penitenziaria ha oggi condiviso la richiesta in cui avevano deciso di affidarsi all’autorità del Presidente Marchigiano, scrivendogli una Pec personale lo scorso 18 marzo mettendolo al corrente di quanto fosse rilevante per il Comparto Sicurezza – Difesa e Soccorso Pubblico che nella nostra regione venissero rispettate tutte le procedure  precauzionali suggerite dai decreti legge, ma anche di poter effettuare un continuo monitoraggio delle condizioni di salute di detto personale impegnato in prima linea.

Avevamo dunque gentilmente chiesto al Signor Presidente Luca Ceriscioli, di voler considerare l’applicazione di specifici protocolli ad hoc, lasciando alla sua autorità o a chi per essa di determinare le soluzioni ritenute più congrue.

Ad oggi, 8 aprile, siamo ancora in attesa di una risposta! Non di un provvedimento, non di un’ordinanza, non di una delibera – come fatto dalle Regioni Toscana ed Emilia Romagna –bensì solo e soltanto di un semplicissimo cenno di risposta.

Certi che vorrà prendere in considerazione quanto da noi proposto in un’ottica di massimo spirito di collaborazione, cogliamo l’occasione per porgere i più distinti saluti.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.