ASCOLI PICENO – La Task Force della Croce Rossa di Ascoli compie un mese di attività in supporto ai propri concittadini.

Di seguito le parole della Presidente della Cri di Ascoli Cristiana Biancucci.

“Il tempo della gentilezza ha rappresentato il nostro leitmotif dall’inizio di questa emergenza sanitaria e sociale. La nostra intuizione di creare immediatamente una Task Force dedicata così da non gravare sui servizi già posti in essere come i trasporti sanitari programmati, i trasporti di pazienti Covid positivi e i servizi di emergenza 118, è stata vincente. Ci ha permesso non solo di non gravare sui servizi sanitari ma anche di implementare un servizio di prim’ordine in supporto alla nostra comunità attribuendogli una propria struttura organizzativa con mezzi e personale.

La Task Force si è dedicata al supporto delle fasce della popolazione più vulnerabili con le attività di consegna dei farmaci, generi alimentari e beni di prima necessità a domicilio ma anche tutto ciò che rappresentava essere di comprovata importanza per gli utenti come ad esempio l’invio di raccomandate presso gli uffici postali cittadini o pratiche similari. Ovviamente tutto a titolo gratuito facendo sì che venisse pagato solo il normale costo dei beni acquistati.

Il Comitato Nazionale di Croce Rossa ha riconosciuto il fattivo impegno del Comitato Cri di Ascoli, attribuendogli, per tutto il periodo dell’emergenza, un’ulteriore autovettura in modo da soddisfare tutte le richieste di intervento ricevute e le iniziative intraprese anche nelle zone più lontane della provincia, come quelle terremotate. Ed è soprattutto negli interventi nelle zone più disagiate che la Croce Rossa ha ricevuto il supporto del Comando Provinciale dei Carabinieri e della Questura di Ascoli per lo svolgimento di attività congiunte. In questo momento di crisi si sta creando un legame molto forte tra Croce Rossa e Ffoo che sicuramente porrà le basi per nuove e proficue iniziative future in sostegno alla nostra città.

Tutte le sovra citate attività non sarebbero però state possibili senza il contributo fondamentale dei volontari che hanno messo a disposizione il loro tempo libero per aiutare il prossimo e senza i benefattori che hanno contribuito con donazioni di denaro, beni alimentari e generi di prima necessità: a loro va il ringraziamento e il plauso della Presidente e della Croce Rossa tutta.

L’emergenza Covid-19 non è terminata -purtroppo- pertanto è imperativo continuare a rimanere a casa e mantenere tutte le precauzioni necessarie ma la Croce Rossa è e sarà sempre in prima linea nel supporto a chiunque sia in difficoltà.

Di seguito i numeri delle attività conseguite in questi 30 giorni

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.