ASCOLI PICENO – La Regione Marche ha pubblicato un bando che ammonta a 600 mila euro, a sostegno del settore zootecnico, per far fronte all’emergenza Covid-19. 

I destinatari sono gli agricoltori, singoli o associati in attività, titolari di allevamenti zootecnici ricadenti nel territorio della regione Marche, detentori di animali ovicaprini e bovini.

Le domande di contributo andranno presentate entro il prossimo 10 giugno. I 600 mila euro verranno erogati in funzione del numero degli animali posseduti (tra l’8 marzo e il 30 aprile) e dei litri di latte prodotti (tra l’8 marzo e il 30 maggio).

Le agevolazioni, concesse in regime di de minimis (cioè senza violare le norme Ue sulla concorrenza), prevedono contributi fino a 6 euro per pecora (in grado di partorire un agnello) di allevamento iscritto al circuito IGP “Agnello del Centro Italia” e fino a 4 euro per pecora di allevamento non iscritto al circuito IGP. Verranno concessi 4 centesimi al litro di latte bovino QM e 2 centesimi per quello non QM (marchio regionale Qualità Garantita dalle Marche). Altri 2 centesimi al litro saranno riconosciuti anche al latte ovicaprino.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.