ASCOLI PICENO – Di seguito una nota firmata da diverse forze politiche e associazioni ascolane in merito al post del segretario della Lega Andrea Maria Antonini (clicca qui).

Abbiamo letto un post sul 25 aprile del commissario provinciale Piceno della Lega in cui invita i lettori a ritirare il tricolore dal balcone, per poi esporlo nuovamente il giorno successivo. La volgarità del messaggio è tale che non ci sentiamo di dover rispondere ma dato che il Signore in questione rappresenta una forza politica presente nel Consiglio Comunale Le chiediamo, Signor Sindaco, di prendere pubblicamente le distanze da tali asserzioni, anche per riscattarsi dal triste episodio della “cena di commemorazione della marcia su Roma”, in caso contrario non riteniamo conveniente che Lei partecipi alla commemorazione prevista per domani, visto che questa sarebbe l’ennesima brutta figura di un comune che dovrebbe onorarsi della medaglia d’oro al valor militare per attività partigiana.

Il 25 aprile l’Italia si è liberata e da quella data, al contrario di quanto accadeva prima, tutti hanno potuto esprimere liberamente le proprie idee ed il loro credo politico e religioso e nel momento in cui si assumono cariche istituzionali è necessario dimostrare assoluto rispetto verso la Costituzione Italiana e quanti hanno combattuto per liberare l’Italia dal nazi-fascismo per questo è necessario fare chiarezza una volta per tutte.

ANPI Provincia Ascoli Piceno
PD Ascoli Piceno
A&P
M5S AP
Attivamente
UDC Ascoli Piceno
Giovani Democratici
PSI-Ascoli Piceno
Art 1 – Ascoli Piceno
Territorio è Sviluppo

Italia Viva

Collettivo Caciara


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.