ASCOLI PICENO – Oggi è una ricorrenza molto importante per l’Italia.

E’ il 25 aprile, la festa della Liberazione, il giorno in cui il nazi-fascismo in Italia cominciò definitivamente a cadere. E’ una giornata, purtroppo, particolare a causa del Coronavirus ma non sono mancate le commemorazioni in tutto il Piceno seppur ristrette.

Ad Ascoli mini-cerimonia al Sacrario di Colle San Marco con presenti il Prefetto Rita Stentella, il sindaco Marco Fioravanti, la vicepresidente regionale Anna Casini, il consigliere provinciale Stefano Novelli e delegati dell’Anpi.

E’ stata depositata la corona sul sacrario per tutti coloro che persero la vita, 75 anni fa, nel ridare la libertà a tutta l’Italia.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.