ANCONA – Entro il 2 maggio sindaci marchigiani e coordinatori degli Ambiti territoriali sociali comunichino al Servizio Politiche Sociali della Regione un “programma di riapertura, con indicazione delle strutture e dei servizi che si intende riavviare e relativa data di avvio, oltre che delle misure di contenimento del contagio che si intendono adottare”.

Lo chiede il presidente della Regione Luca Ceriscioli in una lettera per condividere la costruzione di un Piano territoriale nel quale definire tempi e modalità di riattivazione di importanti servizi sociali e sociosanitari rimasti sospesi nei mesi di pandemia, nel rispetto delle disposizioni per prevenire il contagio e tutelare la salute degli utenti e degli operatori.

L’adozione del Piano è prevista dall’ultimo Dpcm del 26 aprile, per la rete dei servizi in capo alla responsabilità gestionale di Ats e Asur. Le comunicazioni alla Regione “saranno parte integrante del Piano Territoriale che verrà adottato dall’ente, in tempi utili per consentire la riattivazione già dal 4 maggio


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.