ASCOLI PICENO – Sono passati ormai due giorni dal parziale sblocco del “lockdown” che ha interessato tutta l’Italia e ovviamente anche le Marche e il Piceno.

Dal 4 maggio il nostro paese è entrato nella Fase 2 dell’emergenza Coronavirus che ha visto riaperture commerciali e piccole modifiche sugli spostamenti da Comune a Comune e per le attività motorie, con sempre un’autocertificazione al seguito.

“Cartoline” giungono dal centro storico di Ascoli Piceno e dalla Salaria.

Piazza Arringo e piazza del Popolo registrano passaggi in più di persone rispetto agli ultimi giorni, quasi tutte con la mascherina. Luoghi simbolo della città delle Cento Torri che lentamente tornano a rianimarsi anche se molte strutture sono chiuse o aperte solo per la consegna a domicilio o per l’asporto.

Sulla Salaria, da Centobuchi a Monsampolo passando per la Vallata del Tronto, traffico veicolare in aumento a causa di tante riprese lavorative. Anche qui la maggioranza delle persone in strada, dei vari Comuni in questione, indossa la mascherina per andare a fare la spesa, andare in farmacia o anche per passeggiare all’aperto.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.