FAVALANCIATA – Brutta notizia nella tarda mattinata del 12 maggio.

E’ stato ritrovato il corpo di Lucio Monti, l’83enne scomparso da Favalanciata da circa quattro giorni.

Il primo cittadino di Acquasanta Terme, Sante Stangoni, ha ricevuto poco fa la triste comunicazione da parte di ricercatori e soccorritori.

Il cadavere dell’anziano è stato ritrovato in una scarpata, non troppo distante da Favalanciata. Erano stati i familiari a dare l’allarme, non avendolo trovato nella sua abitazione quattro giorni fa.

Il corpo senza vita dell’uomo è stato rinvenuto in uno dei suoi orti nei pressi del ponte sulla Salaria.

Era nascosto dalla fitta vegetazione che ne ha impedito il ritrovamento in precedenza, nonostante il passaggio del personale impegnato nelle ricerche. Possibile che l’anziano sia rimasto vittima di un malore.

AGGIORNAMENTO E’ stato ritrovato dalle squadre del Soccorso Alpino e Speleologico della Regione Marche, il corpo senza vita di Lucio Monti. L’anziano si trovava in una zona impervia che comprende anche il greto del torrente dove i cani molecolari hanno più volte rilevato alcune tracce fermandosi a ridosso delle acque. Nelle aree più inaccessibili del torrente, si sono poi inoltrati con tecniche avanzate di progressione in forra, gli operatori del Soccorso Speleologico.

“Interrogandosi sul comportamento delle unità cinofile molecolari del Soccorso che si sono avvicendate nella ricerca, gli addetti al coordinamento delle ricerche del Soccorso Alpino hanno indirizzato gli operatori verso nuove aree non ancora perlustrate – si legge in una nota diffusa dal Soccorso Alpino –  Con l’ausilio della mappatura elettronica e della georeferenzazione fornita dagli apparati Gps, utilizzando poi tecniche alpinistiche, i tecnici del Soccorso hanno eseguito diverse calate in corda nei fossi sottostanti i castagneti di proprietà della vittima dove passava gran parte del suo tempo”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.