ANCONA – Parchi, luoghi di attrazione turistico-ricreativa e Grotte di Frasassi riprendono l’attività nelle Marche.

Lo stabilisce il decreto del presidente della Regione Luca Ceriscioli 157 firmato ieri che, dal 18 maggio 2020, consente l’esercizio delle attività di gestione dei parchi e dei luoghi di attrazione turistico-ricreativa inclusi i giardini zoologici, gli orti botanici, le riserve naturali. Dalla stessa data è consentita l’attività di visita delle ‘Grotte di Frasassi’.

Le attività dovranno essere espletate garantendo tutte le norme di sicurezza previste dalla normativa regionale e nazionale per la prevenzione, gestione, contrasto e controllo dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Ripartono in sicurezza le attività del comparto turistico marchigiano, settore strategico dell’economia marchigiana, secondo pilastro dopo il manifatturiero per Pil e occupazione, ma tra i settori più in difficoltà a causa della pandemia.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.