ASCOLI PICENO – Dopo la strigliata del sindaco di San Benedetto, Pasqualino Piunti, arriva la tirata d’orecchie anche del primo cittadino di Ascoli dopo il fine settimana da poco passato che ha visto le due città ‘protagoniste’ di vari assembramenti dovuti alla Movida.

Il sindaco del capoluogo, Marco Fioravanti, in una diretta Social andata in onda su Facebook nella serata del 25 maggio, afferma: “Capisco la voglia di uscire dopo questo delicato periodo, soprattutto dei più giovani, ma non bisogna scherzare con il fuoco. Bisogna rispettare le regole, anche quando si esce da casa. Quello che è accaduto lo scorso weekend non va bene”.

Il primo cittadino dichiara e annuncia: “Troppi assembramenti e poche mascherine, stiamo valutando se obbligare l’uso. Indossare il dispositivo è in primis un senso di rispetto. Se si ripeteranno casi come lo scorso fine settimana le Forze dell’Ordine interverranno a sanzionare (n.d.r. la Questura ha ricevuto un primo dossier) locali e cittadini che non rispetteranno le norme. Mi auguro che nel prossimo weekend ci siano maturità e responsabilità. Altrimenti torneranno restrizioni e chiusure”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.