ANCONA – Annunciati “a distanza” i vincitori del progetto Learning by Doing, promosso e realizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Marche, che vede coinvolti il Sistema Industriale, le Scuole di secondo livello e le Università delle Marche, per mettere a frutto la concreta collaborazione fra impresa e mondo scolastico/universitario.

“Il tema della collaborazione concreta tra il mondo delle imprese e il mondo scolastico/universitario rimane uno dei punti cardine del programma del Gruppo Giovani Imprenditori che ho l’onore di rappresentare – ha scritto in una lettera indirizzata a tutti i partecipanti Simona Reschini, presidente regionale Giovani Imprenditori – In quest’ottica Learning by Doing è senza dubbio un esempio di progetto win win: tutti ne usciamo vincitori, più forti e più consapevoli. Prima di tutto gli studenti, che imparano a conoscere le dinamiche delle aziende, poi i professori che avvicinandosi anch’essi concretamente alle imprese rendono il proprio ruolo di preparare i ragazzi al mondo del lavoro ancora più efficace. E infine gli imprenditori che attraverso la creatività e l’entusiasmo dei ragazzi riescono a portare a termine progetti importanti.

Sono risultati vincitori:

Per le scuole

Primi classificati, a parimerito

Progetto: TR -Shoes: Scarpe con suole intercambiabili staccabili tramite levetta interna. Le diverse suole renderanno possibile l’utilizzo della stessa scarpa in diversi tipi di sport. Un prodotto che rivoluzionerebbe il mondo delle calzature sportive.

Istituto Scolastico Liceo Scientifico “G. Marconi” -. Pesaro Classe 3 N

Docente: Daniela Dall’Acqua

Partecipanti: Caterina Cangiotti, Sara Mancini, Andrea Censori, Rasul Mammadov, Francesca Presepi, Marco Santi

Azienda partner BP CUBE – Pesaro

Progetto: Aspettando il ROF organizzazione di un evento a Pesaro per legare maggiormente i cittadini al Rossini Opera Festival

Istituto Scolastico La Nuova scuola Classe III e IV

Docente: Samuele Bolognini

Partecipanti Lucia Barese, Martina Cesarini, Lorenzo Guidi, Alberto Magnani, Francesca Pastorello, Laetitia Tornati

Azienda partner Studio Mirò – Pesaro

Per le università

Primi classificati, a parimerito

Progetto: Danhera Italy Project: strategia volta allo sviluppo delle relazioni con i clienti dell’azienda Danhera attraverso strumenti innovativi e l’implementazione di nuove esperienze online potenziate da moderni percorsi olfattivi

Università: Politecnica delle Marche – Dipartimento: Management – Corso di studio: Marketing

Docente: Valerio Temperini

Partecipanti: Elisa Ballini, Alessandra Cioli

Azienda partner Danhera Italy – Porto Sant’Elpidio

Progetto: La Customer Experience nell’app myCicero – Analisi e azioni di miglioramento L’app myCicero è una delle poche app dedicate alla mobilità che integra al suo interno servizi di mobilità e territorio. Ma… Chi sono i destinatari di questi servizi? Quali cambiamenti potrebbero migliorarne la customer experience? Lo scopo del progetto è stato quello di fornire una risposta a queste domande partendo dall’analisi della customer experience attuale degli utenti e suggerendo, sulla base dei risultati, alcune azioni di miglioramento.

Università: Università Politecnica delle Marche – Dipartimento: Management Corso di studio: Economia e Management

Docente: Federica Pascucci

Partecipanti Francesca Tartaglia

Azienda partner: myCicero – Senigallia

La Commissione di valutazione – composta da membri di Confindustria, della Camera di Commercio, dell’Ufficio Scolastico regionale e da docenti – ha stilato la classifica considerando il livello di analisi, la complessità tecnica, l’originalità della soluzione proposta e la cura nella presentazione. Plauso dal presidente dei giovani è andato a tutti gli elaborati “che sono stati molto interessanti in quanto ognuno ha centrato una caratteristica fondamentale della vita aziendale”.

“Che questo sia di stimolo per tutti voi – ha concluso Reschini nella sua lettera ai ragazzi, ringraziandoli per l’impegno e l’entusiasmo profusi nei progetti nonostante il difficile momento – non arrendetevi, continuate a essere innovativi e propositivi e credete in voi stessi. Se volete valorizzare il vostro lavoro questo è il primo step: credeteci, evidenziate i punti di forza delle vostre idee e portateli avanti con passione e determinazione.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.