ASCOLI PICENO – Si è abbassato il livello delle acque del lago di Pilato e scatta l’allarme per le uova del chirocefalo del Marchesoni, il minuscolo crostaceo che vive soltanto in questo specchio d’acqua.

A dare la notizia è l’Ente Parco dei Monti Sibillini sulla base di un’analisi dell’Ispra.

“Per garantirne la sopravvivenza è fondamentale non avvicinarsi alle sponde dell’invaso e, qualora le acque risultassero assenti come successo più volte in estate, è vietato calpestarne la superficie, perché lì si annidano le uova del chirocefalo, capaci di resistere a periodi di siccità, ma non, ovviamente, ai comportamenti sbagliati di persone incaute”, viene spiegato dagli esperti.

Che ritengono il terremoto corresponsabile, assieme ai cambiamenti climatici, dell’aumentata velocità di infiltrazione delle acque del lago nel sottosuolo per “una probabile variazione di permeabilità dovuta appunto agli effetti del sisma”


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.