SPINETOLI – Tragedia nell’entroterra del Piceno nella mattinata del 3 giugno.

Ucciso a colpi di pistola un uomo sulla pista ciclabile di Pagliare del Tronto, mentre faceva jogging, in una zona isolata verso la frazione San Pio. Si tratta dell’ex carabiniere Antonio Cianfrone, 51 anni originario della provincia di Chieti, era in servizio a Monsampolo del Tronto prima di essere sospeso dall’Arma, da svariati anni, per un’inchiesta per concussione. Secondo una prima ricostruzione si è trattato di una vera e propria esecuzione: contro la vittima sarebbero stati esplosi almeno tre colpi di arma da fuoco.

Sul posto carabinieri e agenti di Polizia insieme al personale sanitario del 118. Purtroppo i soccorsi dei sanitari sono stati vani, era stata allertata anche un’eliambulanza. Ad allertare le Forze dell’Ordine un paio di donne che hanno trovato il corpo in fin di vita.

Immediate le indagini per risalire al responsabile, datosi alla fuga dopo il delitto probabilmente in moto. Non è esclusa la presenza di un complice.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.