SPINETOLI – Il Piceno si è svegliato con una bruttissima notizia.

Provincia scossa dall’omicidio avvenuto lungo la pista ciclabile di Pagliare del Tronto nella mattinata del 3 giugno. La vittima è Antonio Cianfrone, ex carabiniere, era servizio a Monsampolo prima della sospensione dall’Arma per un’inchiesta per concussione di diversi anni fa: è stato ucciso da diversi colpi di pistola.

Il nostro articolo precedente

Ucciso ex carabiniere a colpi di pistola sulla pista ciclabile, dramma a Pagliare del Tronto

Il Colonnello e Comandante del Comando Provinciale, Ciro Niglio, lancia un appello alla cittadinanza: “Chi ha visto qualcosa, o era presente, sulla pista ciclabile tra Pagliare del Tronto e Monsampolo dalle 8 alle 9.30 di oggi, contatti immediatamente i carabinieri o si rechi nella Stazione più vicina”. Un appello condiviso anche dal Procuratore capo di Ascoli Piceno, Umberto Monti.

Si cercano, quindi, testimonianze sul grave delitto commesso questa mattina. Il responsabile (non è esclusa la presenza, comunque, di almeno un complice) si è dato immediatamente alla fuga.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.