ANCONA – “Il diritto al ristoro per gli abbonati dei servizi di trasporto pubblico regionale è garantito per tutti gli utenti in caso di mancato utilizzo dell’abbonamento a causa delle misure di contenimento per l’emergenza coronavirus”. Lo afferma l’assessore ai Trasporti, Angelo Sciapichetti, a seguito dell’incontro con le associazioni dei consumatori sul tema dei rimborsi agli utenti del trasporto pubblico locale.

Al fine di uniformare equamente tale ristoro sul territorio regionale e nazionale, aggiunge l’assessore “in questi giorni si stanno definendo le modalità di accesso. E’ infatti in atto un intenso confronto della Regione Marche, oltre che con le Associazioni e con gli operatori del trasporto Pubblico Locale, anche con le altre Regioni”.

Le prime indicazioni operative che stanno emergendo sono che l’utente avrà un rimborso per mezzo di voucher presentando la richiesta all’azienda ferroviaria o autobus; si dovrà presentare l’abbonamento, in corso di validità durante le misure di contenimento, corredato da un’autocertificazione attestante il mancato utilizzo, in tutto o in parte, del titolo di viaggio a se-guito delle misure di contenimento.

I modelli saranno resi pubblici a breve e adeguatamente preannunciati, dando tutto il tempo agli utenti di aderire alla procedura di rimborso.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.