SPINETOLI – L’omicidio compiuto a Pagliare del Tronto, circa una settimana, ha ancora tanti enigni.

Dopo i fermi di marito e moglie a Spinetoli, accusati di aver ucciso l’ex carabiniere Antonio Cianfrone con diversi colpi di pistola.

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Ascoli Piceno sono tornati stamattina, 11 giugno, a Spinetoli nei pressi dell’abitazione dei coniugi Spagnulo, Giuseppe Spagnulo e Francesca Angiulli.

I militari sono a caccia dell’arma del delitto, ancora non ritrovata. Si cerca in casa, ma anche nel deposito comunale dove Spagnuolo lavora come operaio. Nelle ricerche sono impegnati anche i sommozzatori della Guardia Costiera sambenedettese che stanno scandagliando alcuni canali.

Si continua a cercare con i metal detector anche nelle campagne circostanti il luogo del delitto, la pista ciclopedonale in zona San Pio X.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.