FORCE – “Invitiamo Poste Italiane a ripristinare nel minor tempo possibile l’orario e la funzionalità dei propri uffici postali, così come prima l’emergenza Covid-19”, è questo l’appello del coordinatore dei piccoli comuni Anci Marche alle Poste Italiane Augusto Curti.

Alcuni uffici postali infatti ad oggi non risultano aver ripreso a pieno regime la loro operatività con conseguenti possibili problematiche ai cittadini.

“Possiamo comprendere e condividiamo la scelta fatta nei primi momenti dell’emergenza – aggiunge Curti – ma oggi non c’è più alcun motivo per continuare con orari ridotti, soprattutto ora che gran parte delle attività quotidiane sono ripartite. Le scelte aziendali non possono e non devono essere fatte con il sacrificio di tutti quei presidi territoriali che servono le comunità e sono indispensabili per la vita quotidiana di cittadini ed imprenditori. Mi risulta addirittura che anche in alcuni capoluoghi di provincia ci siano sportelli che registrano una riduzione d’orario”.

“Poste Italiane – prosegue il coordinatore dei piccoli comuni marchigiani – ha saputo gestire molto bene la prima fase dell’emergenza: penso alle pensioni consegnate direttamente a casa al voler scaglionare il pagamento delle stesse e tante altre iniziative prese per fronteggiare l’emergenza.

” Ma oggi – conclude Curti – seppur va detto che in diversi comuni l’orario è stato ripristinato, c’è la necessità di ripristinare l’orario su tutti gli sportelli onde evitare la fine di disservizi e fugare la preoccupazione tra i sindaci interessati.”


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.