ASCOLI PICENO – Dopo la tempestosa ripresa post covid, l’Ascoli si prepara ad accogliere il quarto allenatore della travagliata stagione. Dopo l’esonero dello spagnolo Abascal che ha guidato il Picchio in due partite con zero punti, la squadra attualmente senza allenatore si allenerà nel pomeriggio al Picchio Village.

La società aveva anche tentanto di riportare in panchine Paolo Zanetti che aveva guidato la squadra con buoni risultati fino a gennaio ma il tecnico ha rifiutato. Mancano 9 gare e la salvezza da conquistare e il nuovo tecnico sarà Davide Dionigi. 

L’ex attaccante di Torino e Fiorentina ora 46enne è atteso ad Ascoli per le firme sui contratti ed il tampone il 24 giugno e poi dirigerà il primo allenamento: ad attenderlo subito uno scontro salvezza contro il Venezia in programma venerdì 26 giugno alle ore 21 al “Penzo”.

I termini dell’accordo prevedono la gestione fino al termine della stagione con rinnovo automatico in caso di salvezza.  Attaccante di razza, conta anche 7 presenze in Nazionale under 21, con 31 reti in 480 presenze in tutti i campionati professionistici Serie A, B e C indossando le maglie di Vicenza, Como, Reggiana, Torino, Reggina, Fiorentina, Piacenza, Sampdoria, Napoli, Bari, Ternana, Spezia, Crotone, Taranto ed Andria.

CARRIERA DA ALLENATORE Taranto (dal 2010 al 2012, sfiorando la Serie B nella seconda annata perdendo la semifinale playoff di Serie C con la Pro Vercelli), Reggina (da Luglio 2012 a metà Marzo 2013, in B, sostituto poi da Bepi Pillon), Cremonese (dal Marzo 2014 in C, fallendo la promozione in B nei playoff), Varese (in B dal 1° Marzo all’8 Marzo 2015, con due sconfitte contro Cittadella e Bologna) e Matera (sempre nel 2015, in C, esonerato il 5 Ottobre e sostituito da Pasquale Padalino). L’ultima esperienza da allenatore è stata in Serie C a Catanzaro.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.