ASCOLI PICENO – Una delimitazione temporanea con paletti e filo, normalmente usato dai pastori per gli stazzi delle greggi, è stata realizzata dai tecnici del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, in collaborazione con i carabinieri forestali e l’associazione delle Guide del Parco, intorno al lago di Pilato, in modo da rendere ben visibile il limite che non può essere superato dagli escursionisti.

Una misura disposta dal direttore del Parco Carlo Bifulco, che si è resa necessaria per la tutela del chirocefalo del Marchesoni, il piccolo crostaceo che in tutto il mondo vive solo nel lago di Pilato.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.