ASCOLI PICENO – Mister Dionigi, alla vigilia della sfida con la Salernitana, ha presentato così il match con i granata di mister Ventura, previsto domani venerdì 10 luglio allo stadio “Del Duca” ore 21:

Dal suo arrivo questa è stata la prima settimana in cui ha potuto lavorare un po’ di più con la squadra. Su cosa ha insistito maggiormente? “Abbiamo lavorato sulla parte atletica, sulla condizione fisica, aspetti su cui è impossibile concentrarsi quando si hanno soltanto due giorni a disposizione; poi ho cercato di mettere qualcosa in più da un punto di vista tattico, ottimizzando il tempo a disposizione”.

Quanto è servita la vittoria di Cosenza a livello mentale per preparare la sfida di domani? “E’ servita per aumentare ancor più l’autostima, per continuare a credere nel mini percorso che abbiamo iniziato, la vittoria ci ha permesso di lavorare con uno spirito ancor più battagliero”.

Anche contro la Salernitana avrà tanti assenti fra squalificati e infortunati. Stesso discorso sul fronte granata. Come pensa di gestire l’emergenza anche in vista del turno di lunedì sera? “Da quando sono arrivato abbiamo dovuto fronteggiare situazioni di difficoltà a causa di infortuni e squalifiche e domani saremo in piena emergenza, ma chi è stato chiamato in causa, anche se all’ultimo, ha fornito sempre ottime prestazioni; la nostra posizione non ci consente di pensare oltre la partita che abbiamo, poi ci penseremo dopo la Salernitana”.

Ascoli e Salernitana: obiettivi diversi, ma entrambe le squadre sono in cerca di punti. Che partita avete preparato? “Sì, abbiamo obiettivi diversi, si affronteranno due squadre che devono necessariamente fare punti, la tensione agonistica sarà al massimo”.

Lei ha definito Ventura suo “maestro alla Sampdoria”. Il tecnico della Salernitana ha ricambiato definendola “un professionista da giocatore” e “persona seria”. Che effetto farà il confronto in panchina allievo-maestro? “I complimenti che il mister mi ha rivolto sulla serietà dell’uomo mi hanno fatto molto piacere e sarà altrettanto bello rivederlo e riabbracciarlo”.

Le parole del tecnico dei granata, Ventura: Dopo la sosta abbiamo avuto un approccio troppo soft, nelle ultime gare c’è stata una crescita di condizione fisica e mentale. Veniamo da una prestazione di spessore e adesso ci attende un piccolo tour de force molto stimolante. La squadra si è allenata bene questa settimana, domani sarà una verifica importante”.

“Andiamo ad Ascoli contro una squadra che lotta per la salvezza e dovremo giocare con personalità e determinazione. Dobbiamo migliorare il rendimento esterno, possiamo fare sicuramente meglio. Bisogna tenere conto dei tanti impegni ravvicinati, andrà in campo la squadra migliore. Dopo la gara di domani ci attendono cinque gare molto stimolanti che dobbiamo affrontare con grande voglia. Saranno partite che ci diranno se meritiamo i playoff e se siamo competitivi per giocarli. La crescita di questa squadra deve essere sia dal punto di vista tecnico che mentale. Dobbiamo essere consapevoli di quello che dobbiamo fare”.

I convocati.  PORTIERI: Micai, Russo, Vannucchi; DIFENSORI: Billong, Curcio, Galeotafiore, Heurtaux, Jaroszynski, Karo, Lopez, Migliorini; CENTROCAMPISTI: Akpa Akpro, Capezzi, Di Tacchio, Kiyine; ATTACCANTI: Cerci, Cicerelli, Djuric, Giannetti, Gondo, Iannone.

 

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.