ASCOLI PICENO – Musica jazz e letteratura si fondono per una serata di arte e spettacolo ad Ascoli.

Venerdì 31 Luglio, alle ore 21.30 nello splendido scenario del Teatro Romano, secondo appuntamento della rassegna “Pensare altro” diretta da Lucilio Santoni. Filippo La Porta e Marcello Rosa presentano un concerto suonato e “recitato”.

Jazz e letteratura: un connubio fatale, almeno dai Racconti dell’età del jazz di Scott Fitzgerald fino al magnifico racconto Il persecutore di Cortazar.

Il jazz, fondato sull’improvvisazione e sulla imprevedibilità (definito dai futuristi “musica sincopata”), rappresenta la grande rivoluzione musicale del ‘900. Da parte sua la letteratura autentica è sempre rivoluzionaria poiché sovverte i cliché, contesta l’ovvio, ci indica prospettive spiazzanti da cui guardare le cose. Ed entrambi si rivolgono a tutti: il jazz, che ha radici nel blues, nelle work song, nei gospel e nella tradizione popolare, è un genere quasi sempre ballabile, mentre il romanzo elabora archetipi e simboli che unificano la società.

Il concerto propone 10 voci di un dizionario ideale di jazz & letteratura, dove per ogni voce verrà eseguito – in una particolare formazione “cameristica” – un brano musicale e sarà suggerita qualche suggestione letteraria. Voce e percussioni: Filippo La Porta. Trombone e direzione musicale: Marcello Rosa. Piano: Paolo Tombolesi. Contrabbasso: Steve Cantarano.

L’intero progetto è sostenuto dall’Amministrazione Comunale di Ascoli Piceno e dall’Amat. Ingresso con biglietto a 3 euro e norme anti-covid.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.