FOLIGNANO – “Stamattina dopo quello che è avvenuto sulla costa e su consiglio dell’Asur, ho firmato un’ordinanza che impone a tutti coloro che nei 14 giorni antecedenti all’ingresso nel territorio comunale abbiano soggiornato in qualunque stato estero di darne comunicazione alla polizia locale a prescindere dalla presenza di sintomi. Nel frattempo ho parlato con il ragazzo di Folignano risultato positivo al Covid-19, si trova a casa, sta bene e gli auguriamo di guarire presto”.

Così il sindaco di Folignano, Matteo Terrani, in una nota il 12 agosto. Firmata ordinanza, come a Monteprandone.

Il primo cittadino aggiunge: “Come sapete quest’anno abbiamo annullato tutte le manifestazioni estive più importanti, da Agricultura al Blues Festival, alle sagre, limitandoci solamente a qualche rassegna minore. So che non tutti erano d’accordo ma penso che sia stato giusto così per evitare aggregazioni di persone e possibili focolai, nel rispetto di quello che è avvenuto, di chi è stato male e del personale sanitario. Conoscete bene quanto tenga agli eventi culturali e vi assicuro che non fa piacere tenere tutto bloccato ma la decisione è stata presa in coerenza con la linea rigida adottata durante l’emergenza, allo scopo di tutelare la nostra comunità e tenerla al riparo dal contagio”.

Il sindaco Terrani conclude: “Per questo chiedo a tutti, specialmente ai più giovani, di non vanificare questi sforzi andando in luoghi poco sicuri o partecipando senza protezione ad eventi dove avvengono inevitabilmente assembramenti. Comprendo il desiderio di divertimento, ognuno di noi ne ha voglia ma dobbiamo farlo in sicurezza perché l’emergenza non è ancora finita. Raccomando a tutti massimo rigore e senso di responsabilità”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.