ASCOLI PICENO – “Partono ufficialmente oggi i lavori di riqualificazione in Corso Trento e Trieste“.

Così il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti, il 31 agosto: “È una giornata storica per la nostra Ascoli, perché interverremo su un’arteria nevralgica e uno snodo cruciale per la viabilità del nostro territorio. Lo diciamo fin da subito: i lavori saranno lunghi, il progetto è di notevole rilevanza e potrebbero sorgere problematiche che affronteremo passo dopo passo. Ma noi ci mettiamo la faccia: monitoreremo giornalmente i lavori, saremo a completa disposizione dei residenti, dei lavoratori che hanno le loro attività lungo questa via e di quanti saranno direttamente o indirettamente interessati dagli interventi di riqualificazione”.

Fioravanti aggiunge: “Chiediamo a tutta la cittadinanza un sano spirito di collaborazione: non intervenire avrebbe sicuramente generato meno problematiche a tutti, ma il nostro Corso Trento e Trieste ha bisogno di un completo restyling. Insieme all’assessore ai lavori pubblici Marco Cardinelli, compiamo oggi il primo passo per uno dei progetti più ambiziosi del nostro mandato amministrativo”.

Occhio alla viabilità, quindi.

L’amministrazione ha disposto di istituire dal 31 agosto 2020 e fino al 31 dicembre  in Corso Trento e Trieste i seguenti provvedimenti per la regolamentazione della viabilità che saranno attivati per tratti:

1. la revoca dell’offerta di sosta ubicata sul lato est con contestuale istituzione del divieto di sosta rimozione coatta in ambo i lati con orario 0-24;
2. il transito a senso unico alternato come prescritto dall’art.42 (21 C.d.S.) del D.P.R. 16/12/92 n.495, comma 3° lett.”a”TRANSITO ALTERNATO A VISTA.

Autorizza l’occupazione del suolo pubblico necessaria per la realizzazione del cantiere in Corso Trento e Trieste stradale e l’area cantiere in Piazza Simonetti, lato nord-est, dietro al chiosco edicola.

Il richiedente dovrà comunicare, con 48 ore di anticipo sulle esigenze via mail, alla Centrale Operativa del Comando di Polizia Locale all’indirizzo vigili.so@comune.ap.it l’avvenuta apposizione della prescritta segnaletica mobile di divieto di sosta onde consentire al preposto personale la necessaria verifica circa l’avvenuta collocazione e regolare posizionamento, indicando altresì l’orario di chiusura della via. In mancanza, non potrà essere garantito alcun intervento a norma del Codice della Strada.

Per consultare l’ordinanza: https://www.comune.ap.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/18584.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.