OFFIDA – “Precauzioni, attenzione e uso delle mascherine”, questo è l’invito che il sindaco di Offida, Luigi Massa, continua a fare giornalmente alla propria cittadinanza, come quello di rimanere a casa e di chiamare il dottore in caso di qualche sintomo riconducibile al Covid-19. Un invito, dettato dal buon senso che impone il momento e su cui alcuni personaggi hanno ben pensato di speculare sopra, con pesanti illazioni  e voci di fantomatiche zone rosse”.

“Nessuna zona rossa a Offida! – rimarca il primo cittadino –  Non so chi stia diffondendo queste false notizie, facilmente smentibili fra l’altro. Il Sisp (Servizi di Igiene e sanità pubblica delle Asl) e i medici di Medicina Generale sono i nostri unici riferimenti: ognuno faccia il suo mestiere, senza raccogliere o diffondere illazioni e fantasie soprattutto rivolte verso persone o attività. A Offida abbiamo un clima sereno in cui continuano i controlli”.

“L’Amministrazione offidana ha ritenuto di dover posticipare l’inizio dell’anno scolastico, doverosamente in via  precauzionale, e continuerà a informare i cittadini sugli aggiornamenti Covid. Fondamentale, come sempre quando si tratta di Offida, in questo momento più che mai, è la collaborazione della sua grande comunità. Tutti si stanno impegnando a mantenere le necessarie precauzioni, senza alcun allarmismo. In un clima di serenità, per l’appunto” si legge in una nota diffusa dall’amministrazione.

Il sindaco Massa, che è in contatto costante con gli offidani risultati positivi, conclude: “Stanno bene ma hanno bisogno del nostro sostegno morale di tutti”.

Nel frattempo il primo cittadino ha firmato un’ordinanza dove si dice stop alle attività sportive di Offida fino al 20 settembre.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.