ASCOLI PICENO – I Carabinieri Forestali della Stazione di Comunanza, grazie all’utilizzo di fototrappole, sono riusciti in questi giorni a risalire agli autori dell’abbandono sul suolo di rifiuti ingombranti non pericolosi in località Abetito del Comune di Montegallo.

“La fototrappola ha evidenziato il momento in cui tre operai di una ditta edile abruzzese hanno abbandonato, con l’impiego anche di una gru, circa 80 metri cubi di rifiuti consistenti in vecchi infissi, mobili, tessuti, vettovaglie e carta. Per tale fatto sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria competente il titolare della ditta edile e quattro dipendenti che rischiano una pena dell’arresto da tre mesi ad un anno o con l’ammenda da duemilaseicento euro a ventiseimila euro” raccontano dal Comando in una nota stampa.

“Sono stati sanzionati, inoltre, per un totale di 2.400 euro per la violazione al Testo Unico Ambientale anche alcuni privati che avevano abbandonato nello stesso sito piccoli elettrodomestici e rifiuti vari” aggiungono i militari.

Il Comune di Montegallo ha immediatamente provveduto ad emettere ordinanza sindacale che vieta, sull’intero territorio comunale, l’abbandono e il deposito di rifiuti di qualsiasi genere sul suolo e nel suolo, nelle acque superficiali e sotterranee e comunque nei luoghi e in date diversi da quelli stabiliti.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.