ASCOLI PICENO – “La Polizia di Stato ha recuperato e restituito a una studentessa di Ascoli Piceno una sella per andare a cavallo che le era stata rubata un anno fa”.

Così la Questura di Ascoli in una nota stampa, il 18 settembre, racconta della vicenda: “Lei, una 25enne che da poco ha ultimato gli studi, è appassionata di equitazione e, perciò, si era decisa ad acquistare quella sella dal valore di circa cinquemila euro, custodendola insieme ad altri attrezzi dentro un maneggio, poi razziato dai ladri. La donna non si è data per vinta decidendo di andare in Questura ad Ascoli Piceno per denunciare l’accaduto, quasi sognando che fornendo agli investigatori i particolari del materiale rubato prima o poi ne sarebbe tornata in possesso”.

“E quella speranza è stata ripagata, poiché quando lei ha raccontato alla Squadra Mobile di avere visto tra le chat dei social un articolo in vendita su Facebook simile per manifattura alla sella rubata, gli investigatori si sono messi subito all’opera per evitare che la stessa venisse venduta – affermano dalla Questura ascolana – I poliziotti hanno interessato la Procura di Ascoli Piceno, che ha chiesto di effettuare alcuni accertamenti, riuscendo al termine degli stessi ad avere la conferma che quella era la sella da cercare”.

I funzionari aggiungono: “A quel punto, dopo aver individuato che chi la stava vendendo era nel trevigiano, sono andati a casa sua per recuperarla, scoprendo che lui non era il ladro ma l’aveva acquistata da un’altra persona, non ancora identificata ma che ha le ore contate”.

“Nei giorni scorsi la giovane cavallerizza è stata convocata in Questura ad Ascoli Piceno dove, non riuscendo a trattenere l’emozione per la sella ritrovata, ha ringraziato gli agenti per l’impegno profuso e per averle permesso di percepire come, talvolta, i sogni si possano avverare” si conclude la nota stampa.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.