MONTI SIBILLINI – Attimi di tensione alle prime ore del 21 settembre in montagna.

Si sono concluse poco dopo l’una di notte le operazioni di recupero da parte dei tecnici del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico della stazione marchigiana di Montefortino.

“Il gruppo composto da 4 escursionisti abruzzesi era partito ieri per effettuare un giro in quota partendo dall’Infernaccio per poi giungere sul monte Sibilla e proseguire in cresta verso il monte Zampa – raccontano dal Soccorso Alpino – Le condizioni meteo e la scarsa visibilità hanno disorientato gli escursionisti ed in pochi attimi la situazione si è complicata dopo che uno di loro è scivolato procurandosi una contusione ad una gamba. Alle 21.30 la richiesta di attivazione delle squadre che hanno raggiunto il gruppo”.

Dal Soccorso Alpino concludono: “Prestati i primi soccorsi alla persona contusa, il gruppo è stato accompagnato lungo una traccia per pastori fino al raggiungimento della carrareccia, dove le squadre avevano lasciato i mezzi fuoristrada del Soccorso Alpino regionale. I quattro sono stati poi ricondotti alle proprie auto a Rubbiano”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.