ASCOLI PICENO -Come ogni anno lo IOM partecipa alla Race for the Cure, evento simbolo della Susan G. Komen Italia che dal 2000 opera nel campo della lotta contro i tumori alla mammella. Ma quest’anno a causa dell’emergenza Covid-19, la famosa corsa che colora di rosa le maggiori città italiane è virtuale.

Nonostante la pandemia, la Komen ha deciso di unire ugualmente le persone , anche se a distanza, con altri 22 Paesi europei per dare vita a 30 Race for the Cure che vedranno il coinvolgimento di circa 300.000 partecipanti.Per sostenere i progetti con più forza e in un momento in cui le Donne in Rosa sono più vulnerabili e hanno maggiormente bisogno di sostegno.

Quest’anno l’appello rivolto a tutta Europa  è quello di continuare a sostenere le numerose iniziative di prevenzione e riabilitazione oncologica iscrivendosi in maniera digitale. Si può partecipare alla Race insieme agli amici, colleghi e vicini, organizzando una passeggiata di 3 km o una  corsa di 5 km nel proprio quartiere, oppure un evento, un allenamento in palestra, un gioco di squadra nella propria città ed essere connesso online a  migliaia di persone in tutta Europa.

Lo IOM ha quindi deciso di creare una  squadra e ritrovarsi sabato 26 settembre dalle ore 17.00 all’Annunziata c/o l’Archicafè . In questa occasione una rappresentante della Komen distribuirà gli zainetti e le magliette, si parlerà di prevenzione e riabilitazione oncologica, si prenderà un aperitivo e le foto di questa giornata verranno postate, insieme ad altre migliaia provenienti da tutto il mondo, sul sito della Komen. C’è ancora tempo per iscriversi e partecipare a questo grande ed importante evento di solidarietà. Si può direttamente venire sabato pomeriggio e conoscere questa realtà e trascorrere un pomeriggio diverso e divertente insieme a tante persone.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.