ROCCAFLUVIONE – “Oggi la nostra comunità ha perso una persona speciale: Rosa. Lei era la nonna di molti e la madre di tanti di noi. Aveva sempre un sorriso e una parola per tutti. Se ne è andata lasciando un vuoto incolmabile. Alla famiglia vogliamo esprimere la nostra vicinanza per il grave lutto”.

Così l’amministrazione comunale di Roccafluvione commenta la scomparsa di Rosa Fedeli, 86enne di Roccafluvione, ricoverata da diversi giorni al Murri di Fermo poiché contagiata dal Coronavirus. Storica ristoratrice, era molto amata e conosciuta nel Borgo e non solo.

Dal Comune di Roccafluvione anche aggiornamenti sull’emergenza Covid e sulla riapertura delle scuole avvenuta oggi 23 settembre: “Veniamo ai dati che oggi non evidenziano nuovi positivi il cui numero è sceso quindi a 20. Sono aumentate le persone in isolamento il cui numero è arrivato complessivamente a 94. Da qui dovrebbero iniziare a scendere in quanto per alcuni siamo alla fine della quarantena. Come sempre raccomando a tutti di tenere comportamenti virtuosi perché solo così possiamo difenderci dal virus. Dopo la prevista disinfezione effettuata ieri, oggi è iniziata la scuola e tutto è andato bene. Pochi i ragazzi della secondaria e i bambini della primaria assenti. Un po più assenti alla materna. È partito anche il Piedibus che ci ha subito incantati per la sua particolarità. Vedere questi bambini in fila sui marciapiedi ha avuto un effetto eccezionale, abbiamo ricevuto telefonate di apprezzamento. Grazie ai volontari che guidano la colonna. Domani tutti dovrebbero avere le pettorine uguali che abbiamo acquistato. Speriamo che tutto possa proseguire nel migliore dei modi”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.