ASCOLI PICENO – “La sua visita cardiologica è prevista per il prossimo 9 febbraio 2022“: questo è il responso di una prenotazione che una donna residente ad Ascoli ha provato (è il caso di usare questo verbo) ad ottenere attraverso il Cup nella giornata di ieri, lunedì 28 settembre.

Ben 499 giorni di attesa. Con cuore trepidante.

Insomma, per la nuova giunta Acquaroli e per alcuni neo-eletti nel Piceno che proprio sulla questione sanitaria si sono battuti in maniera molto forte, il lavoro, a partire da Ancona, non manca.

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.