ASCOLI PICENO – “In questi giorni, in concomitanza con la necessaria apertura di nuovi cantieri in centro storico per la messa in sicurezza di edifici pubblici e privati, alcuni residenti hanno dovuto far fronte a disagi causati dalla riduzione del numero di parcheggi loro riservati. Come Amministrazione, siamo ben consapevoli delle difficoltà causate dalla riduzione degli stalli di sosta. Per tali ragioni, ci siamo fin da subito attivati nelle sedi opportune proponendo alla Saba alcune possibili soluzioni volte ad agevolare la sosta in centro storico dei residenti muniti di regolare permesso”.

Così il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti, in una nota il 30 settembre: “In attesa di una risposta, che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni e della quale daremo tempestiva comunicazione a tutta la cittadinanza, ricordo che la volontà della nostra Amministrazione è quella di far coesistere due esigenze ugualmente necessarie. Da una parte, quella volta a una velocizzazione della ripartenza post-sisma, favorita dall’avvio di cantieri per la messa in sicurezza degli edifici urbani. Dall’altra, quella di garantire comunque un sufficiente numero di stalli di sosta per i residenti del centro storico”.

Il primo cittadino conclude: “Come già fatto nel pieno dell’emergenza Coronavirus, quando, d’accordo con la Saba, la nostra Amministrazione ha permesso a tutti i residenti muniti di regolare permesso di sostare negli stalli con strisce blu, anche stavolta siamo a lavoro per rispondere alle esigenze manifestate dalla comunità ascolana. Attendiamo pertanto con fiducia una risposta da parte della Saba, poi comunicheremo a tutta la cittadinanza quali modalità saranno state scelte per agevolare la sosta dei residenti in centro storico”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.