ASCOLI PICENO – La legge regionale Marche 13/2003 ha voluto istituire, presso ogni Area Vasta,  un Comitato composto da rappresentanti di Associazioni di volontariato operanti nel settore  socio-sanitario e la dirigenza della relativa Area Vasta.

 Il Comitato denominato “Comitato di Partecipazione” è un organismo composto da 11 rappresentanti delle Associazioni di Volontariato che si occupano della tutela della salute dei cittadini  e 7 componenti della parte pubblica. 

Esiste poi un Comitato di Partecipazione Asur a cui partecipano i Presidenti dei singoli Comitati.

Ogni Comitato ha il compito, per l’area geografica di riferimento, di:

  • contribuire alla programmazione e pianificazione Socio-Sanitaria, 
  • svolgere attività di verifica e di controllo sulla gestione dei servizi sanitari, 
  • monitorare le condizioni di accesso e di fruibilità dei servizi sanitari.
  • essere portavoce delle istanze e dei suggerimenti dei cittadini per un miglioramento della macchina organizzativa

Le Associazioni di volontariato dell’Area Vasta 5 sono circa 40 e, come scelta di totale apertura da parte dell’attuale Presidente Ramazzotti e d’accordo con la Direzione dell’Area Vasta 5, alle sedute del Comitato sono invitati, oltre ai membri eletti, tutte le Associazioni dell’Assemblea e, inoltre,  il Centro Servizi per il Volontariato. A ciascuna seduta vengono poi invitati  i referenti dell’Area Vasta in funzione dei punti posti all’ordine del giorno; ordine del giorno che viene proposto dal Presidente del Comitato, in accordo con le Associazioni e validato dal Direttore di Area Vasta.

La segreteria del Comitato è svolta dall’Urp dell’Area Vasta.

Tra le iniziative che sono state intraprese dal Comitato va menzionata l’istituzione di un Punto di Incontro con le Associazioni di Volontariato, nella sede dedicata al Comitato di Partecipazione, situato nella Palazzina Servizi dell’Ospedale Mazzoni, vicino l’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Il Punto di Incontro, ove è presente mattina e pomeriggio una Associazione in rappresentanza di tutte le altre, vuole essere per il cittadino un punto di riferimento per informazioni su come affrontare i problemi legati alla sanità che si possono presentare nella vita di ognuno di noi anche tramite  l’aiuto e la partecipazione delle varie Associazioni ma anche raccolta di suggerimenti e di proposte per l’ottimizzazione dei servizi socio-sanitari.

Inoltre il Punto di incontro permette al cittadino di conoscere le attività di ogni singola Associazione, la sua sfera di azione e, inoltre,  come il cittadino può ricevere, ma anche dare, il proprio contributo alla collettività. 

Punto di riferimento certo perché il fantastico mondo del volontariato è al servizio del cittadino, in particolar modo del paziente ”debole” che necessità di aiuti ed assistenza.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.