ASCOLI PICENO – Si è tenuta, nella mattinata del 7 ottobre, in videoconferenza in Prefettura ad Ascoli una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica cui hanno partecipato i sindaci dei Comuni di Ascoli, San Benedetto, Grottammare, Monteprandone, Castel di Lama, Cupra, Offida, Monsampolo, Monteprandone e Acquaviva quale rappresentante dei piccoli Comuni.

Presenti anche le Forze dell’Ordine e i rappresentanti dell’Area Vasta 5, per la trattazione delle problematiche connesse alle misure i contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Il resoconto diffuso dalla Prefettura: “Prendendo spunto dalla più recente evoluzione della curva epidemiologica del Covid-19 che ha evidenziato un incremento dei contagi, il Prefetto ha richiamato l’attenzione dei Sindaci sulla necessità di sollecitare, nei modi ritenuti opportuni, il senso civico delle cittadinanze comunali, richiamandole a comportamenti responsabili. Nel corso della riunione  tutti hanno espresso unanime e grande apprezzamento per l’incessante opera svolta dall’Area Vasta 5 , caratterizzata dalla tempestività nell’esecuzione dei tamponi e dalla ampia disponibilità dimostrata nel curare i contatti con le Autorità Scolastiche ed i sindaci per la risoluzione delle problematiche connesse alla riapertura delle scuole”.

“Si è poi convenuto sull’esigenza che siano intensificate le attività di controllo sulle misure anti-Covid ed il Prefetto ha richiamato l’attenzione sulla necessità di implementare la sinergica azione di sensibilizzazione sull’obbligo dell’uso della mascherina per tutta la giornata disposto dall’ordinanza regionale e da alcune ordinanze sindacali, nonché sull’obbligo del distanziamento sociale e sul divieto di assembramento” concludono dalla Prefettura ascolana.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.