ANCONA – Partirà il 15 ottobre la campagna antinfluenzale nelle Marche, con un mese di anticipo rispetto al solito.

Lo rende noto la Regione. L’Asur Marche, che organizza la vaccinazione anti-influenzale in collaborazione con gli altri Enti del Servizio Sanitario regionale ha ordinato un totale di 421mila dosi, +40% rispetto alla stagione 2019-2020, ampliando la gara alla massima quota possibile. Oltre alle categorie a cui il vaccino viene offerto gratuitamente (anziani over 65, soggetti di qualsiasi età affetti da malattie e condizioni a rischio di severe complicanze) e a quelle per cui la vaccinazione antinfluenzale è raccomandata, quest’anno per la prima volta potranno essere vaccinati gli adulti tra i 60 e i 64 anni e i bambini tra 6 mesi e 6 anni.

L’Osservatorio Epidemiologico Regionale ha stimato in circa 530mila le dosi necessarie. Servono quindi almeno ulteriori 110mila unità, che il Servizio Sanità della Regione Marche ha già chiesto al Ministero della Salute, come altre Regioni. Le dosi ordinate stanno arrivando in tempi scaglionati.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.