ASCOLI PICENO – Nella mattinata del 7 ottobre si è presentato alla stampa il neo Questore Alessio Cesareo che ha preso il posto del funzionario Paolo Maria Pompiono, trasferitosi a Roma dopo sette mesi di servizio in provincia di Ascoli.

Contrasto alla criminalità e sicurezza per i cittadini ovviamente fra gli impegni presi ma c’è anche l’emergenza Coronavirus da contrastare e affrontare nell’immediato.

“Le multe per chi non indossa la mascherina sono l’ultimo strumento. Prima puntiamo alla persuasione ed al richiamo, ma è chiaro che di fronte ad evidenti resistenze non potremo che sanzionare. Proseguiranno i controlli ordinari nelle aree di Ascoli e San Benedetto del Tronto per evitare assembramenti e atteggiamenti irrispettosi delle norme vigenti” le dichiarazioni del nuovo funzionario.

“In linea di massima -conclude il neo Questore – mi sembra che nel Piceno ci sia diligenza, anche se nello scorso fine settimana siamo stati costretti ad emettere qualche sanzione ad alcuni giovani che purtroppo pensano talvolta di essere estranei alle problematiche legate al Coronavirus”.

Il nostro articolo precedente

Mancato utilizzo delle mascherine, prime multe ad Ascoli: sanzione da 400 euro per 4 trasgressori


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.