ASCOLI PICENO – “Durante il periodo del lockdown, nel pieno dell’emergenza Coronavirus, si è provveduto alla chiusura dell’ufficio postale di via Dino Angelini, nel quartiere di Porta Romana, in concomitanza con la chiusura di altre filiali del territorio. Superato il momento più difficile dell’emergenza, di concerto con Poste Italiane, le varie filiali sono state gradualmente riaperte, tornando così a offrire servizi fondamentali per la cittadinanza sia in città sia nelle frazioni.”.

Così in una nota il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti: “A rimanere chiuso è stato il solo ufficio di via Dino Angelini: ben consapevole dell’importanza cruciale rivestita da tale filale per i residenti del quartiere di Porta Romana e per tanti cittadini ascolani, ho più volte sollecitato i vertici locali delle Poste e di Anci affinché si provvedesse alla riapertura dell’ufficio e al ripristino dei servizi offerti”.

“A tal proposito, ho avuto rassicurazioni in merito alla prossima riapertura della filiale di via Dino Angelini. Colgo l’occasione per ringraziare i vertici di Poste Italiane e di Anci per la disponibilità, e ringrazio anche tutti i cittadini per la responsabilità e la pazienza mostrati nonostante i disagi cui hanno dovuto far fronte” conclude il primo cittadino ascolano.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.