Scuolabus, Acquaroli può (e deve) ridurre la capienza al 60% rispetto all’80% attuale

Il neo-presidente della Regione Marche ha il potere di intervenire in deroga (più restringente) rispetto a quanto stabilito dal governo centrale. Per evitare che negli autobus vi sia una sorta di “zona franca” rispetto alle scuole e non solo