OFFIDA – Il Sindaco di Offida, Luigi Massa. torna sulla vicenda della gestione degli impianti sportivi: “La verità è chiara ai più ma, a questo punto, è necessario pubblicamente comunicarla a tutti”.

“Nonostante la mia inclinazione alla pazienza e alla ricerca di percorsi condivisi – continua il Primo cittadino – mi sono trovato davanti a posizioni ed esternazioni pretestuose, che mirano a distorcere fatti oltreché a ledere la validità di approcci amministrativi insieme alla reputazione di persone e organizzazioni legittimate ad operare e che lo fanno nel pieno rispetto delle regole”.

Il Sindaco ribadisce che “l’Amministrazione continuerà a lavorare per garantire una messa a sistema della gestione degli impianti sportivi, evitando di raccogliere ulteriori provocazioni, con il solo scopo di operare per il bene della collettività”.

“È però ora di chiarificare quanto siano inaccettabili e pretestuose – affonda Massa – le ormai innumerevoli uscite del Presidente dell’Offida Calcio. È chiaro a tutti che questa scompostezza derivi dalla decisione dell’Amministrazione Comunale di procedere a un nuovo affidamento degli impianti sportivi pubblici. Una decisione presa per le obbiettive evidenze di una gestione e manutenzione ordinaria scellerata dei beni pubblici, certificate da evidenze documentate, nonostante le cospicue risorse che le Amministrazioni hanno sempre garantito”.

Massa sottolinea come il Presidente “da anni ha agito senza rendere conto a nessuno, nella totale incapacità di tenere rapporti di collaborazione con tutto il resto del mondo associazionistico sportivo offidano: una deriva che ha addirittura portato a rimostranze legali causando anche danni alla Società che rappresent”a.

“Nonostante tutto ciò e la propensione del nuovo gestore di voler comunque mettersi a disposizione con spirito collaborativo – continua il Sindaco – abbiamo continuato a registrare astio e attacchi non giustificati. La situazione ha creato un disagio alle famiglie offidane che hanno dovuto indirizzare i propri ragazzi verso altre società del territorio. Si è arrivati perfino a strumentalizzare la sicurezza delle procedure di affidamento, aspetto fondamentale di questi tempi, ma di questo sarà cura dello stesso occuparsene, tutelandosi.”

“Questo è il quadro reale della situazione che l’Amministrazione Comunale, serenamente, dichiara di non poter più tollerare e sulla quale sta procedendo con atti doverosi, circostanziati e formali. Il motivo è che gli impianti sportivi offidani appartengono alla collettività e l’utilizzo degli spazi ricompresi va garantito, nei limiti di una condivisione possibile, a tutte le associazioni, ciò che finora non è stato a causa di appropriazioni, che l’Amministrazione definisce indebite e che tuttora continuano: non sono stati ancora liberati spazi che da anni sono oggetto di incuria e degrado” prosegue il primo cittadino.

“Assicuro – incalza Massa – che presto tutto questo sarà riportato a sistema. E in questo senso vorrei rassicurare il rappresentante della minoranza consiliare, visto che vigileremo continuamente sull’operato di chicchessia. Verificare i fatti non solo come raccontati, anche con gli organi di controllo coinvolti, è doveroso soprattutto quando si spacciano attività come autorizzate canonicamente quando non lo sono, approfittando dell’altrui inconsapevolezza”.

Il Sindaco in ultimo promette è che l’Amministrazione continuerà a tutelare un settore decisivo come quello sportivo, soprattutto e in particolare modo di quello giovanile.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.