ASCOLI PICENO – Allo stadio “Arechi”  di Salerno si gioca il match valido per la quinta giornata d’andata del campionato di Serie B. Protagnoista del match la pioggia torrenziale che ha reso impossibile giocare ad entrambe le squadre, nonostante tutto anche i calciatori più tecnici hanno tenuto botta fino al 95esmi.

I campani di mister Castori vincono di misura con un gran gol di Anderson al 86esimo e salgono a quota 11 punti in classifica. I bianconeri rimangono a quota  4 punti e possono recriminare un rigore su Cangiano al 94esimo, l’arbitro però  non è d’accordo e assegna la rimessada fondo ai granata.

Bertotto cambia la trequarti schierando dal primo minuto Tupta, Sabiri e Pierini alle spalle del centravanti Bajic. In panchina Chiricò. Sabiri è spento e sbaglia diversi disimpegni innescando anche una pericolosa azione che porta Tutino al tiro nel primo tempo, palo che salva il Picchio.

 

ASCOLI

Leali 7 – Si riprende dopo la prestazione appannata contro la Reggiana, salva quel che può superandosi in diverse occasioni  in particolare ad inizio ripresa su Aya, non può far nulla sul tiro angolato di Anderson che decide il match

Pucino 6 – Concentrato e preciso cerca di fermare in tutti i modi, anche con scivolate al limite, Cicerelli, cercando di portarlo al cross e spingendolo fuori dalla zona pericolosa centrale

Brosco 6– Marcatura a uomo su Djuric passa la partita a cercare di fermare il centravanti che in qualche occasione si trova solo a colpire di testa, cerca di spingere la squadra in avanti e di non farsi schiacciare

Avlonitis 6 – Torna titolare e si dimostra fondamentale in difesa, sempre puntuale sulle chiusure

Kragl 5,5 – Non la sua partita migliore, soffre e sbaglia anche qualche disimpegno, le sue punizioni sono velleitarie e non si fa vedere quasi mai nelle zone pericolose. Può e deve fare molto di più, ammonito per proteste nel finale rischia anche l’esplusione.

Cavion 6 – Tanta sostanza e concretezza, come sono tanti i palloni recuperati nel mezzo. Si crea qualche occasione importante soprattutto nel secondo tempo quando sfiora il gol e nel finale quando cerca il tiro dal limite. Dal 90’ Cangiano sv

Saric 6 – Uomo fondamentale del centrocampo parte in mediana per poi farsi vedere a tutto campo, con qualche discesa importante e tanta sostanza

Tupta 6 – Pochi squilli dell’ex Verona, che comunque è il più vivace in attacco. Qualche bella giocata, prima di sfiorare il gol con una volèe da corner. Dall’86’ Corbo sv

Sabiri 5 – Non è la sua partita il campo impraticabile non gli permette di fare le sue classiche giocate innesca un contropiede di Tutino e sbaglia diversi passaggi sulla trequarti davvero troppo poco e Bertotto decide di inserire per la prima volta Lico al suo posrto. Dal 46’ Lico 5.5 – Pochi palloni per lui ma tanta grinta e tanti falli presi sopratutto da Di Tacchio che non lo lascia un secondo, fa vedere qualcosa ma non è certo la partita per lui

Pierini 5,5 – Ha Casasola sulla sua fascia, dopo 20 minuti di sofferenza Bertotto decide di invertirlo con Tupta, il laterale però oggi non è in giornata e lascia il campo al 60’ a Spendlhofer 6 –Utile per aiutare la difesa si fa vedere in avanti ma senza poter rendersi completamente utile

Bajic 6 – UNico baluardo a tenere alta la squadra, cerca di giocare di sponda ma il campo non permette, lotta in avanti ma è spesso solo si ritrova nella rete dei difensori granata fa ciò che può


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.