ASCOLI PICENO – “La giunta comunale di Ascoli Piceno ha approvato stamani una delibera con la quale stanzia un fondo di 390 mila euro in favore delle partite Iva che ne faranno richiesta e alle quali andrà un contributo di 500 euro ciascuna.”

Ne ha dato notizia l’Ansa nella mattinata del 27 ottobre.

Il sindaco Marco Fioravanti dichiara all’agenzia di stampa: “Il Dpcm non mi convince perché fa chiudere le attività ma non prevede ristoro. Le casse comunali non sono floride, ma vogliamo comunque dare in aiuto a chi a causa del Covid e dei provvedimenti dell’ultimo Dpcm va incontro a perdite economiche”.

“Mi rendo conto – le parole del primo cittadino all’Ansa – che non è una cifra enorme, che non è la soluzione del problema, ma questo è il momento dei fatti e credo che anche un contributo di 500 euro possa rappresentare un aiuto concreto. La salute è il bene prioritario, ma anche l’economia è un fattore importante nella vita sociale. Per questo vogliamo dare una mano per quanto possibile a ristoratori, commercianti, ambulanti, artigiani, le partite Iva in generale”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.